Moda

Vans lancia il programma europeo “Foot the Bill” e sponsorizza la prima edizione virtuale del festival SSFF

Il marchio di calzature ispirate alla cultura skate Vans lancia l’iniziativa “Foot The Bill” in Europa, pensata per aiutare ed assistere i piccoli skate shop amici e i partner locali. L’impatto del COVID-19 è profondo, ha chiuso molte realtà e lasciato senza lavoro molte persone, ricorda in un comunicato l’azienda del gruppo VF Corp., così il brand si è impegnato ad aiutare gli skate shop e gli altri suoi partner piccoli e indipendenti offrendo loro dei design custom-made esclusivi e disponibili per l’acquisto, i cui proventi netti andranno direttamente a loro. Vans producerà 500 sneakers per ogni partner, e una volta vendute non saranno più disponibili.

Vans, il design della sneaker custom made per lo store Bastard di Milano

“Mio padre Paul Van Doren diceva sempre che siamo un’azienda fatta di persone che fanno scarpe. Ora più che mai, è importante supportare queste persone e creare degli spazi per le comunità nel mondo che esaltino la creatività”, afferma nella nota Steve Van Doren, figlio del fondatore di Vans e Vice President eventi e promozioni del marchio californiano. “Un tempo eravamo anche noi un piccolo business e non saremmo quello che siamo ora senza l’aiuto di quei partner. Speriamo di raggiungere i nostri clienti tendendo la mano a coloro che ne hanno bisogno”.
 
Utilizzando la piattaforma Vans Custom – lo spazio creativo per disegnare le proprie sneakers – ogni negozio avrà accesso ad un design per caricare un modello stilistico che lo rappresenti, utilizzando come tela bianca di base una Vans “Classic Slip-On” o una “Era”. I fan potranno poi supportare ogni esercizio selezionandone il design, e acquistarlo realizzando ulteriori personalizzazioni (colori, stampe e combinazioni di materiali).

L’iniziativa Vans “Foot The Bill” è stata lanciata negli USA il 3 aprile, supportando più di 30 skate shop e ristoranti, e nuovi piccoli business vengono aggiunti nel mondo ogni giorno. Ad oggi, in Italia la collaborazione è con gli store AcriminalG di Novara, Bastard di Milano, Big Air di Ancona, Tutti Fritti di Milano e Rufus, ancora a Milano.
 
Nel frattempo, Vans ha confermato la propria sponsorizzazione allo Skate and Surf Film Festival-SSFF, rassegna cinematografica che da 4 anni punta ad essere una vetrina della scena surf e skate internazionale attraverso la programmazione di attività sportive, contest, workshop, video inediti, documentari, diari di viaggio, mostre e concerti musicali.

Vans, il design per il negozio milanese Tutti Fritti

Un festival che è passato da 9.000 presenze nel primo anno a 25.000 nella scorsa edizione, diventando negli anni un punto di riferimento per gli appassionati di questa cultura. Nell’edizione 2020 l’appuntamento cambia nome in V-SSFF, dove la V sta per Virtual. Infatti, la quinta edizione della manifestazione si sarebbe dovuta svolgere da Base Milano il 12-13-14 giugno prossimi, ma il suo ideatore Luca Merli e lo staff hanno deciso di far proseguire il progetto in una nuova versione digitale (dall’8 al 10 maggio – tutti i giorni dalle 18:30 alle 24), mantenendo il concept, anticipandolo e riadattandolo a questo periodo di difficoltà.
 
Quando ha riportato i risultati del terzo trimestre, a gennaio, VF Corporation (che possiede anche marchi come The North Face e Timberland) ha annunciato che si aspettava un fatturato annuo complessivo di 11,75 miliardi di dollari, cifra poi rivista a 11,8 miliardi di dollari. Tuttavia, nel mese di aprile, VF ha rivisto, causa la crisi generata dal Covid-19, tali previsioni, indicando di aspettarsi ora ricavi totali annui compresi tra gli 11,3 e gli 11,4 miliardi di dollari nell’anno fiscale concluso il 28 marzo, in netta discesa quindi dai 13,85 miliardi dell’anno precedente.
 
La Van Doren Rubber Company, meglio conosciuta come Vans, è stata fondata nel 1966 da Paul Van Doren, Gordon C. Lee, James Van Doren e Serge D’Elia a Cypress (Orange County, California). Dal 2004 è di proprietà del gruppo VF Corporation e dal 2012 ha iniziato a produrre anche altri capi d’abbigliamento, sempre nello stile dello skateboarding.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Source

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *