Moda

La Carrie: fatturato +32% nel 2019

Il marchio romagnolo di borse premium che fa capo alla società Bigfoot S.r.l. presenterà a Pitti Uomo 97 di gennaio una nuova strategia commerciale volta a potenziare il brand con una strategia di internazionalizzazione che dal 2020 e per il prossimo decennio lo porterà ad espandersi soprattutto verso i mercati della Francia, del Benelux, dell’Asia e della Russia.

Uno dei nuovi “secchielli” di La Carrie

Presidiando i mercati di Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Germania, La Carrie ha terminato il 2019 con un fatturato di circa 3,8 milioni di euro, salendo del +32% sull’esercizio precedente, consolidando la continua crescita a doppia cifra anno dopo anno. Nel 2018 La Carrie aveva infatti chiuso l’esercizio a 3 milioni di euro, + 25% rispetto all’anno precedente, concluso a sua volta su un +10%.
 
Creata nel 1995 grazie all’idea imprenditoriale di Nazareno Amatori a Castel Bolognese, in provincia di Ravenna, l’azienda Bigfoot S.r.l. realizza in una prima fase scarpe e accessori in conto terzi per le grandi firme del mondo fashion. È datata 2014 la nascita del brand La Carrie, fondato dalla nuova generazione della famiglia: Paola Amatori, oggi amministratrice dell’azienda, e Francesco Amatori, designer.

Presente con La Carrie in oltre 500 negozi multimarca di 5 nazioni, Bigfoot possiede ulteriormente il brand di calzature Emanuelle Vee e prevede di chiudere il 2019 con un giro d’affari in crescita del 26%, a quota 8,2 milioni di euro, generato anche dalla propria attività di contoterzista.

Uno dei nuovi “buckets” di La Carrie

“La Carrie, a partire dalla collezione Autunno-Inverno 2020/21, racconterà in maniera più definita e autentica il percorso dell’azienda”, dichiarano in un comunicato Paola e Francesco Amatori. La bucket (o secchiello), borsa emblematica della società ravennate, sarà proposta durante la kermesse fiorentina in “21 modelli sviluppati in 3 varianti colore del nero, cuoio e rosso”.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Source

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *