Bellezza,  Moda

Arte e profumi, secondo atto delle Storie Veneziane di Valmont

lusso

Un tributo alla città della Laguna molto amata da Sophie Guillon, ceo di Valmont Cosmetics, e suo marito. Così nasce il Secondo Atto della collezione olfattiva del marchio

di Monica Melotti

default onloading pic
Sophie Guillon

3′ di lettura

«È un tributo a Venezia, una città che mio marito ed io amiamo moltissimo e per questo le abbiamo voluto dedicare le nostre collezioni olfattive», cosi Sophie Guillon, ceo di Valmont Cosmetics, racconta il Secondo Atto di Storie Veneziane suddivise in due collezioni distinte: Palazzo Nobile e Collezione Privata, che sono in vendita in Italia da metà febbraio.

Didier Guillon

Insieme al marito, Didier Guillon, presidente, proprietario e direttore artistico del Gruppo Valmont, tra i leader nella cosmetica, ha dato vita a questo tributo a Venezia, un omaggio all’arte sfavillante della Serenissima, acquistando lo scorso anno Palazzo Bonvicini, un gioiello rinascimentale che i Guillon preferiscono chiamare “Palazzo Nobile”, un palcoscenico unico per ospitare opere d’arte e profumi gioiello.

«La maschera è il simbolo della città e i flaconi traslucidi in vetro di Murano richiamano le maschere colorate incastonate nella bottiglia, quasi come fossero gemme preziose. Il secondo atto di Storie Veneziane (il primo è iniziato nel 2018 con racconti olfattivi che si ispiravano ai quartieri della città, ndr) propone due collezioni singolari. Palazzo Nobile è formata da raffinate eau de toilette, dedicate sia agli uomini che alle donne, amanti dell’edonismo discreto: Sea Bliss rappresenta il desiderio di esplorare, Secret Bamboo interpreta la magia del bamboo, Satin Musk è un omaggio al muschio, Bright Poppy un tributo ai papaveri mentre Blooming Ballet è il simbolo della femminilità.

La fragranza di spicco, voluta da Didier, è Casanova 2161, ispirata al grande seduttore, ma in chiave moderna, il jus è un’armonia di aromi legnosi, accentuata dalle bacche di Ginepro, dal nobile Iris e dal caldo Vetiver».

Storie Veneziane Atto Primo, i flaconi traslucidi in vetro di Murano richiamano le maschere colorate, simbolo della città, incastonate nella bottiglia quasi come fossero gemme preziose.

La Collezione Privata
Una collezione che presenta tre eau de parfum, create a immagine di Sophie Guillon, che con la sua lunga esperienza nel mondo delle fragranze e del beauty, ha incontrato migliaia di donne e a loro ha voluto dedicare “Collezione Privata”. «La prima fragranza Jazzy Twist è dedicata a una donna libera, sfuggente e impertinente che anche Casanova non sarebbe riuscito a possedere. Il jus si apre con note di pepe nero del Madagascar per lasciare il posto a un’impetuosa magnolia che sfuma su effluvi di cioccolato misti a essenza di patchouli.

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *